This Isn't Star Trek

Questa scheda si riferisce al film del 2010 prodotto di K-Beech, parodia della serie televisiva degli anni '60, da non confondere con il film dal titolo pressochè identico, prodotto da Hustler con budget nettamente superiore e taglio molto più moderno. Alle volte i produttori non hanno troppa fantasia nè nelle fonti di ispirazione nè nei titoli.

Una produzione a basso budget ma, a suo modo, piuttosto divertente. Le uniformi usate sono quelle che si trovano nei negozi per gli appassionati di cosplay con una piccola modifica: sovrapposto al logo dell'Enterprise hanno messo dei preservativi colorati.

  • Genere: Pornografici
  • Titolo: This Isn't Star Trek
  • Titolo originale: This Isn't Star Trek
  • Nazione: Stati Uniti
  • Anno: 2010
  • Durata: 80 minuti
  • Regia: Cash Markman
  • Altri interpreti:

    Bobbi Bliss, Candy Apples, Farrah, Obsession, Tina Tyler, Christian Steele, Mike Horner, Randy Spears, Rich Handsome, Steve Austin

  • Film correlati: This Ain't Star Trek XXX

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Lo spazio. E' grande. E' buio. Eccovi i viaggi dell'astronave Intercourse nella sua missione di cinque minuti per penetrare in mondi sconosciuti, per spargere il seme dell'umanità dove nessun uomo è mai giunto prima.

Una parodia piuttosto simpatica, a bassissimo budget e destinata a fare incazzare i veri appassionati della serie televisiva. La parodia è divertente, le uniformi sono... simpatiche, l'astronave è ottenuta con un modellino dell'Enterprise con la parte superiore montata al contrario, le coreografie sono le stesse, economiche e kitsch che si vedevano nella serie degli anni '60. 

Sono piuttosto sicuro del fatto che la sceneggiatura sia stata scritta da un vero appassionato della serie televisiva in quanto alcune delle battute e delle prese in giro non possono essere capite da chi non conosce il telefilm.

Il dottor Boner e il capitano, insieme con l'ufficiale destinato a fare una brutta fine, sbarcano col teletrasporto su un pianeta per... consegnare una pizza. Casualmente sul pianeta c'è la bellissima moglie del paffuto dottor Boner che alla prima occasione si tromba l'ufficiale morituro. La fatalona dimostra di essere piuttosto assetata di seme umana e il morituro compie il suo dovere, ovvero muore.

Il dottor Boner e il capitano sentono delle grida e trovano il corpo senza vita del loro collega. Sorpresa: il morto non è morto e viene teletrasportato sull'astronave per avere assistenza medica.

Boner e la moglie, anche loro saliti sull'astronave Intercourse si preparano a fare sesso quando vengono interrotti casualmente da una collega, si prosegue con una scopata a tre: il dottore la mogliettina e l'equivalente porno del tenente Uhura (più magra, più carina ma senza il fascino e i collant della sua controparte casta). Gli spettatori più arguti avranno a questo punto notato che c'è qualcosa di strano nella moglie del dottore, la sua passione per lo sperma è un po' eccessiva e, come se non bastasse, ogni tanto cambia aspetto.

Il capitano, che è incazzatissimo perchè è lui che decide chi scopa per primo sulla sua astronave (è un suo preciso dovere), non sapendo cosa fare e non essendosi neanche accorto che c'è un problema si scopa una bella ufficialessa mentre l'ufficiale scientifico Sperm (l'equivalente di Spock) medita.

La moglie del dottore, che è chiaramente un alieno capace di cambiare aspetto e che si nutre di sperma, si presenta nell'alloggio del primo ufficiale e ne interrompe la meditazione. Ha un buon motivo, ha fame e si propone per una scopata al vulcaniano. L'amara scoperta della vampiressa sui generis è che i vulcaniani non hanno solo il sangue verde ma anche lo sperma che è diverso da quello umano e non adatto alla nutrizione.

L'aliena si reca in plancia dove trova solo il capitano e se lo tromba, finalmente può mangiare un po' di sano e nutriente sperma umano. Sta per servirsi un bis quando in plancia irrompono Sperm e Boner che la fanno fuori col mitico rumorosissimo faser in dotazione a tutte le navi stellari che si rispettino.

Chissà cosa sarebbe successo se non fossero riusciti a liberarsene?

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.