Proibito per un mese

Film non insolito nelle produzioni giapponesi più recenti: durata mostruosa (3 ore), intervista all'attrice, presentazione di una situazione reale nel corso dell'intervista e una serie di scene di sesso presentate una dopo l'altra come semi-realistiche.

  • Genere: Japan Adult Video
  • Titolo: Proibito per un mese
  • Nazione: Giappone
  • Anno: 2006
  • Durata: 180 minuti
  • Altri interpreti:

    Risa Onodera: se stessa

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

I registi e gli sceneggiatori di film pornografici giapponesi si trovano in una situazione complicata, la censura infatti gli toglie un sistema molto semplice per far eccitare gli spettatori e li costringe ad essere più creativi, anche per questo non è raro trovare film piuttosto insoliti per i canoni occidentali ma che in realtà non sono affatto rari in Giappone.

E' il caso anche di questo film una produzione recente, realizzata in digitale ad alta definizione ma inequivocabilmente a basso budget.

Il film comincia con una lunga intervista alla protagonista, l'attrice Risa Onodera, che si è dovuta impegnare molto nella preparazione del film, infatti per un mese non ha fatto sesso e non si è masturbata. Ci stiamo proprio credendo...

L'interminabile intervista iniziale

In una stanza, in una normale casa giapponese, chiacchiera con un ragazzo ma, dopo un mese di astinenza, ha una voglia di sesso pazzesca e così comincia a succhiarglielo, proprio quando lui è pronto entra nella stanza il cameraman che interrompe il crescendo ma è questione di qualche minuto e Risa ricomincia a succhiare e continua fino a farlo godere ma l'ingoio non è certo sufficiente a placare la sua fame arretrata, il pompino è solo l'aperitivo.

Dopo aver chiacchierato un po' con il cameraman Risa si trasferisce in sala dove siede sul divano in mutande e reggiseno, nella stanza entra un uomo, anche lui in mutande ma con una ben visibile erezione, la benda e se la scopa. Si fa pregare un po' prima di metterglielo dentro ma almeno un po' di soddisfazione la nostra povera Risa riesce a prendersela. Lui le viene in faccia e lei non vorrebbe lasciarlo andare, dopo un mese senza sesso ci vuol ben altro per saziarla...

Nella terza scena Risa è legata a una poltrona da barbiere e un uomo di diverte a tormentarla con una serie di vibratori prima di darglielo. Lei glielo succhia un po' prima di farsi scopare. Anche il terzo uomo le viene in faccia... va un po' meglio ma la fame è ancora tanta.

Legata alla poltrona

La quarta scena è in camera da letto e, finalmente, il quarto uomo, la scopa a lungo e in moltissime posizioni. Va un po' meglio.

Risa ha ancora tanta energia e per la quinta scena si torna in salotto, l'attrice indossa un completino con bustino e calze a rete e si scopa, contemporaneamente, quattro uomini. Dopo una lunghissima sessione, con il viso inondato di sperma, finalmente è soddisfatta.

Risa in lingerie e calze a rete

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.