Milky Juice Aoi Coming Out In

  • Genere: Japan Adult Video
  • Titolo: Milky Juice Aoi Coming Out In
  • Titolo originale: Milky Juice Aoi Coming Out In
  • Nazione: Giappone
  • Anno: 2016
  • Durata: 2 ore 30 minuti
  • Regia: Tomohisa Aizome
  • Altri interpreti:

    Aoi

     

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Il film si apre con una scena lunghissima, interminabile, in cui Aoi si masturba, seduta su una sedia è completamente nuda, a parte gli slip, e comincia a toccarsi. Gli slip sono un classico espediente dei film pornografici giapponesi dato che la censura non permette di mostrare direttamente gli organi genitali, maschili o femminili.
Non sorprende quindi una scena con gli slip, insolita però la durata: impiega 10 minuti per decidersi a toglierli e a continuare a masturbarsi sulla sedia, in posizioni sempre più improbabili.

Masturbazione acrobatica

Nella seconda scena Aoi indossa lingerie rosa e calze a rete bianche, sulle scale incontra un uomo in mutante e i due cominciano a baciarsi. Nessuno ha detto che la sceneggiatura è una parte essenziale del film...
Anche questa scena è interminabile ma, se non altro, si capisce a cosa si riferisce il titolo del film, la protagonista viene inquadrata e tra le gambe ha quantità industriali di liquido bianco, una sorta di olio, di vaselina ma bianco come il latte.
Il partner la lecca e a masturba con le mani fino a farla squirtare e poi lei comincia a restituirgli il favore, glielo massaggia e glielo lecca mentre ancora lui indossa le mutande (altro espediente tipico dei film porno giapponesi), poi si decide ad abbassargli le mutande e a spompinarlo e se lo fa venire in faccia.

Il completino di Aoi

Aoi è in una stanza vuota con un divano in pelle molto, molto consumato, potrebbe essere stato preso di seconda mano dal set di una famosa serie di audizioni se non fosse veramente brutto. Un uomo la bacia e comincia a massaggiarle le tette, così, senza un perchè. La fa sedere, gliela lecca e gliela massaggia mostrando il liquido che le scorre sul buco del culo. Già perchè la legge giapponese vieta di mostrare gli organi genitali e quindi è permesso mostrare il culo.
Aoi viene grazie al sapiente massaggio dell'uomo ma i due ovviamente proseguono, lei glielo prende in mano e glielo succhia quel tanto che basta a farlo diventare completamente duro e poi i due cominciano a scopare, dandoci dentro come ricci e alternando molte posizioni. Durante la sessione è l'uomo a subire un facial dato che si ritrova, durante un 69, con la faccia inondata dal liquido bianco prodotto da Aoi.

Nella quarta scena Aoi è semi-legata a una poltrona in pelle pera e un uomo la stimola con diversi vibratori, rischiando di provocare un'inondazione, soprattutto quando lui la fa squirtare.

Nell'ultima scena l'attrice se ne fa due contemporaneamente, fanno sesso su un tappeto che se non fosse stato bianco fin dall'inizio lo sarebbe diventato dati i continue e abbondanti getti prodotti da Aoi.

Il trio

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.