I promessi sposi

Un film porno di Roberto Salieri con un cast non all'altezza della sceneggiatura e del regista ma che riesce comunque a divertire con alcune trovate spassose. Ovviamente è un porno, il suo scopo principale non è far ridere lo spettatore e riesce nel suo intento primario. In Germania è distribuito con il titolo Von der dunklen Seite gefick.

  • Genere: Pornografici
  • Titolo: I promessi sposi
  • Titolo originale: I promessi sposi
  • Nazione: Italia
  • Anno: 1997
  • Durata: 67 minuti
  • Altri interpreti:

    Christine
    Francesco Malcom: Renzo
    Joe Calzone: marito di Monica
    Monica Orsini: colei che ritrova il vero manoscritto dei Promessi Sposi
    Olga Lovi: Olga, amica di famiglia
    Stephanie Silver: Perpetua
    Roberto Malone: Don Abbondio
    Valentino: Valentino, amico di famiglia
    Vivienne Clash: Lucia

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Siamo nel 1870, come sappiamo tutti Alessandro Manzoni sta scrivendo il suo capolavoro ma quello che ci è ignoto è che esistono due versioni del romanzo: quella passata alla storia e un'altra, molto meno romantica e più carnale ed è questa seconda versione che viene raccontata nel film. Anche in questo caso c'è di mezzo un complotto: Manzoni avrebbe voluto raccontare la vera storia dei Promessi Sposi ma la chiesa, con la minaccia delle armi, lo costrinse a crearne una diversa più... edulcorata.
La verità viene alla luce per caso: Monica trova infatti in una stanza segreta di un castello il manoscritto con la "versione originale" del romanzo.

Don Abbondio è innamorato di Lucia e non vuole che questa si sposi con il suo fidanzato ufficiale, Renzo. Tra il prete e la ragazza c'è una relazione sessuale e il parroco non vuole saperne di rinunciare ai piaceri della carne e così chiede un favore al suo amico don Rodrigo.

Al signorotto locale non potrebbe fregar di meno del matrimonio dei due ragazzi, don Abbondio però gli chiede di far finta di opporsi, quel tanto che basta per dargli una scusa per ritardare il matrimonio e continuare a scoparsi Lucia.

La prima scena di sesso si svolge nella sacrestia dove Lucia e Don Abbondio si fanno una grande scopata e la ragazza, a dir la verità, sembra godersela appassionatamente.

Torniamo ai nostri giorni, la nostra bibliofila e archeologa dilettante capisce di aver fatto una grande scoperta e avverte il marito al telefono. Le appare il fantasma di Don Abbondio e lei, per niente stupita o spaventata, comincia a succhiargli il cazzo. Il prete non ha perso il suo smalto, gliela lecca, la scopa, la fa godere e poi le fa dimenticare tutto l'accaduto.

Al suo risveglio la donna non ricorda niente del fantasma di don Abbondio e le appare quello di Renzo che prosegue nel racconto con la sua versione dei fatti. Il giovane infatti era realmente innamorato di Lucia, solo che non sapeva resistere al fascino delle donne. Per questo motivo era caduto in una trappola tesagli da don Abbondio.

Il prete infatti aveva organizzato un'occasione per far incotrare Perpetua e Renzo, conoscendo la reputazione del ragazzo aveva informato Lucia di questo incontro e la ragazza si era nascosta a osservare i due, spiando silenziosamente.
L'aspetto di Perpetua nel film è piuttosto diverso da quello che si immaginano i lettori della versione classica del romanzo, qui infatti è una bella e la scena di sesso tra lei e Renzo è probabilmente la migliore del film. I due scopano su un tavolo mentre Lucia osserva senza tradirsi fino al facial finale. Per questo tradimento Lucia iniziò la relazione con don Abbondio e Renzo, poco dopo, si suicidò: i Promessi Sposi non sono altro che un falso storico.

Dopo aver parlato col fantasma di Renzo la bibliofila è convinta dell'importanza del suo ritrovamento. A una cena con amici cerca di convincere tutti della veridicità della versione che ha trovato e spiega di voler renderla pubblica ma i fantasmi colpiscono ancora, questa volta interviene lo stesso Manzoni che versa nel vino dei commensali una droga che scatena le loro voglie, il marito di Monica la tradisce e Valentino si scopa furiosamente la sua fidanzata. Il giorno seguente il fantasma di Manzoni appare a Monica e al marito e gli intima di non rivelare al pubblico il manoscritto ritrovato.

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.