Antonio e Cleopatra

Il film è conosciuto come Anthony & Cleopatra, Kleopatra, Antoine et Cleopatre, The Love Nights of Anthony and Cleopatra, Antonio y Cleopatra a seconda del mercato e della lingua di distribuzione. Una delle "classiche" produzioni in costume di Joe D'Amato che questa volta fa il verso al genere peplum e alla storia resa immortale dalla tragedia di Shakespeare. D'Amato per risparmiare sul budget girò questo film insieme ad altri quattro dello stesso genere.

  • Genere: Pornografici
  • Titolo: Antonio e Cleopatra
  • Titolo originale: Anthony & Cleopatra
  • Nazione: Italia
  • Anno: 1996
  • Altri interpreti:

    Olivia del Rio: Cleopatra
    Hakan Serves: Marco Antonio
    Francesco Malcom: Tolomeo, cugino di Cleopatra
    Nicolette
    Krisztina
    Paula White
    Marzia Visconti
    Jessica Gabriel
    Roberto Malone
    Steve Amber
    Maurizio Ogan

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Il film si apre con musiche e inquadrature dell'Egitto degne di un film del genere peplum, genere di grande successo ai botteghini e che continua a rivestire un certo fascino. Cleopatra (interpretata da una splendida Olivia del Rio, molto adatta al ruolo) riceve Cesare sulle rive del Nilo e gli chiede di eliminare un suo rivale. Marco Antonio intanto si gusta le danzatrici egiziane di cui apprezza più il sesso che il ballo e se tromba due contemporaneamente.
Antonio è un amante formidabile e si trapana in rapida successione tutti gli orifizi messi a disposizione dalle due danzatrici. Instancabile davvero dato che la prima scena di sesso dura circa dieci minuti per concludersi con un doppio facial (come abbiamo visto in altri film il facial è una fissazione di D'Amato).

Cesare deve tornare a Roma e invita Cleopatra a raggiungerlo, la regina d'Egitto si rilassa con un bagnetto lesbicando con un paio di ancelle mentre a Roma Cesare viene assassinato dai perfidi Bruto e Cassio danti agli occhi di un accattone e di senatore terrorizzato.

Marco Antonio è destinato a raccoglie l'eredità di Cesare e Cicerone si reca da questo a chiedere e a fornire informazioni: ci sono problemi in Egitto e Antonio deve recarsi in Africa e controllare la situazione.
La regina lo accoglie degnamente, resta sorpresa dalla sua giovane età e dal suo bell'aspetto e lo invita a divertirsi un po' ma Antonio è fedele a Cesare e non oserebbe mai toccare la sua donna.

Antonio e Cleopatra viene informato della morte di Cesare e la donna decide di lasciare la capitale del mondo e di tornare in Egitto. A Roma regnano la dissolutezza e il caos e anche Antonio deve urgentemente recarsi in Egitto dato che gli importantissimi rifornimenti di grano sembrano essersi arrestati.

Cleopatra e Tolomeo

Intanto in Egitto Cleopatra si consola della morte dell'amato Cesare scopandosi il cugino Tolomeo. Olivia del Rio era in forma smagliante quando il film è stato girato e il suo fisico, il suo culo, tipicamente brasiliano risulta stranamente credibile nell'interpretazione di Cleopatra. Dopo aver provato numerose posizioni la regina lo vuole anche nel culo e nessuno può rifiutarsi di obbedire a un'ordine di sua maestà!

A questo punto nel film si nota una perla, una delle tante tipiche di Joe D'Amato e del suo strano senso dell'umorismo: in un cambio di scena viene inquadrato un pezzo del Colosseo, errore madornale, penseranno i colti lettori del sito, solo gli Americani possono essere così ignoranti da non sapere che l'anfiteatro è stato costruito parecchi anni dopo, sotto i Flavii. Invece no: quello che viene mostrato nel film è il cosiddetto Colosseo Quadrato che è stato costruito quasi due millenni dopo

Antonio si fa la sua ultima scopata con la sua bella di Roma e poi si decide a mettersi in viaggio per l'Egitto. Cleopatra pensava di aver ottenuto l'indipendenza per il suo paese quando viene informato dell'arrivo della flotta di Roma, l'ammiraglia espone le insegne di Antonio. La saggia regina regina decide di non accettare lo scontro armato ma di usare altre e ben più potenti armi per conquistare il conquistatore.
Cleopatra e Tolomeo accolgono Antonio e gli offrono ospitalità, la regina accoglie il romano nel suo letto, i due trombano come conigli scatenando la gelosia di Tolomeo che cerca un modo per assassinare il romano.

Marco Antonio si adatta rapidamente alla bella vita egiziana, anche troppo. Mentre è intento a farsi massaggiare da un'ancella un messo da Roma gli comunica che Ottaviano è molto insoddisfatto del suo modo di amministrare la provincia d'Africa e che tutta Roma è scandalizzata dalla relazione tra Antonio e Cleopatra.

Antonio sospetta che Cleopatra stia cercando di assassinarlo, mentre se sta scopando due schiavi lo immobilizzano legandolo a una sedia, il romano teme il peggio ma si tratta solo di un'altra fantasia erotica di Cleopatra che si fa scopare dai due schiavi sotto gli occhi del suo amante. Il romano non dice una parola, neppure quando la regina si esibisce in una doppia-doppia penetrazione e quando lei lo slega le dimostra con una vigorosa erezione di apprezzare le perverse fantasie dell'egiziana.

Ottaviano si decide a intervenire dato che Antonio si rifiuta di obbedire e decidersi a governare l'Egitto negli interessi di Roma. La flotta romana raggiunge l'Egitto e le preghiere dei sacerdoti non servono a fermarla. Antonio sembra intenzionato a bere più che a combattere contro Ottaviano per difendere se stesso, Cleopatra e l'Egitto.

La fine inevitabile

Antonio e Cleopatra capiscono che tutto è perduto e che la fine è vicina e quindi... si baciano!

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.