Stringendo & Accelerando Ultimatum: Sera

Il film è molto ben realizzato, è uscito in tre diverse parti e contiene episodi non legati tra loro, alcuni particolarmente efficaci altri forse troppo focalizzati sui gusti dei Giapponesi.

  • Genere: Hentai
  • Titolo: Stringendo & Accelerando Ultimatum: Sera
  • Titolo originale: ストリンジェンド&アッチェレランド ULTIMATUM~SERA~
  • Nazione: Giappone
  • Anno: 2008
  • Durata: 3 episodi di 30 minuti ciascuno
  • Regia: Araki Hideki
  • Altri interpreti:

    Mizuho: studentessa
    Tomohisa: ragazzo di Mizuho
    Kirishima: studentessa bionda
    Tsuchiya: ragazzo paffutello di Kirishima
    Mikura: studentessa
    Endou: ragazzo di Mikura
    Yoshizawa: studente aspirante suicida
    Amatsu: studentessa

  • Film correlati: Accelerando, Stretta: The Animation, Stringendo: Angel-tachi no Private Lesson

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Quattro studenti di matematica stanno studiano in una classe vuota, ci sono Mizuho e tre ragazzi. La ragazza è di un anno più grande e li sta aiutando, spiegando i passaggi più difficili. Gli altri due sembrano non accorgersi di niente ma Mizuho sotto il banco fa una sega al suo ragazzo, Tomohisa, al momento giusto fa cadere una gomma e con la scusa di raccoglierla si china su di lui e si beve tutto.

Episodio 1: il treno dell'amore

Un giovane studente si trova su uno dei tipici treni giapponesi iper affollati, pigiato in mezzo agli altri passeggeri decide di andare a rifugiarsi nel mezzanino tra due vagoni che è più scomodo e rumoroso ma anche molto più vuoto. Lì incontra una donna molto bella e piuttosto strana. Sono tutti e due pendolari per cui si conoscono - almeno di vista - e il ragazzo in passato ha posato più volte gli occhi sulle belle forme di lei.
La donna gli propone una scommessa su chi sarà il primo viaggiatore a salire alla successiva fermata del treno, la perde e quindi per penitenza tira fuori il cazzo dello studente e gli fa una sega lì nel mezzanino. Fanno una seconda scommessa e ancora una volta la donna perde e quindi si fa scopare. Fanno una terza scommessa ma questa volta è il ragazzo a perdere e quindi la donna lo fa arrestare come molestatore, chikan, nel gergo giapponese.

Mizuho invita a casa sua Tomohisa, in teoria dovrebbero studiare ma in realtà lei ha voglia di cazzo. La sua passione per il sesso orale è sfrenata e la sua fantasia nell'arte del pompino è notevole: non avevo mai sentito di un bocchino fatto con gli spaghetti prima d'ora.
Il padre di Mizuho torna in casa ma la cosa non sembra essere un gran problema e i due proseguono nella maratona sessuale in camera della ragazza.

In treno

Episodio 2: la vita quotidiana

Sul tetto della scuola (stereotipo giapponese, ogni sorta di zozzeria sembra poter succedere sul tetto della scuola) Mizuho sta facendo un pompino al suo ragazzo, Tomohisa, la sua passione per il sesso orale è infinita.

Nell'infermeria della scuola la bionda Kirishima se la fa massaggiare da Tsuchiya, uno studente dall'aspetto un po' grasso e un po' imbranato, più di tanto non possono fare perchè in un letto della stessa stanza c'è un'altra ragazza che dorme e quindi devono accontentarsi di fare petting pesante. Kirishima lo prende un po' in giro per i suoi chili di troppo - che in realtà a lei non dispiacciono - ma lui ci rimane male e va a trovare il medico chiedendo un farmaco miracoloso per dimagrire in un paio d'ore.

Lo scienziato pazzo gli rifila un intruglio che non gli fa perdere un grammo ma in compenso gli regala una minchia colossale, con il nuovo sventrapapere va nel magazzino della palestra dove ha appuntamento con Kirishima e le scopa ripetutamente la bocca. Non ancora soddisfatto Tsuchiya se la scopa fino a farla impazzire. Per sfiga o per fortuna il professore ha scambiato la fialetta dimagrente con quella rinvigorente.

Si torna nell'infermeria della scuola doveva avevamo lasciato una ragazza - Mikura - che dormiva in un letto mentre Kirishima e Tuschiya si masturbavano a vicenda due letti più in là. Endou, un premuroso compagno di classe va a vedere come sta e la trova sul letto, piuttosto accaldata. I due chiudono a chiave la porta dell'infermeria e si fanno una scopata. Anzi due. No, tre. Ho perso il conto...

Ammiccante

Episodio 3: l'inizio e la fine

In classe, prima dell'inizio delle lezioni, Mizuho è in ginocchio e fa un pompino a Tomohisa. La cosa sarebbe piuttosto ripetitiva se non fosse per la fantasia della ragazza e la sua sincera e sviscerata passione per il cazzo.

Yoshizawa è uno studente sfigato che cerca di suicidarsi buttandosi dal tetto della scuola. Viene fermato da Amatsu, una bella studentessa che gli salva la vita e gli fa un memorabile pompino. Amatsu decide di aiutarlo dandogli lezioni private di matematica e di sesso. I voti di Yoshizawa non miglioreranno ma di sicuro non avrà più voglia di suicidarsi.

Ritroviamo Tomoe - conosciuta nella serie precedente, accelerando - che in una macchina sta succhiando un cazzo. In una casa vicina Kotoha e suo fratello Ryou stanno iniziando a preparare la cena. Tomoe e il suo complice armati di pistola entrano in casa e legano i due e iniziano uno dei loro giochini perversi imponendo a Ryou una scommessa: il ragazzo deve riuscire a non godere quattro volte prima che il padre torni a casa dal lavoro altrimenti perderà la scommessa. I due "malviventi" usano il corpo della ragazza per far godere il fratello. Per le prime due volte basta un po' di massaggio con le tette e con la terza si passa alla figa. I due non sono fratello e sorella di sangue quindi non si tratta di un vero incesto e i due se la godono molto. Per la quarta scopata non c'è più neppure bisogno di forzature: i due se la sanno godendo troppo e non hanno più bisogno di essere costretti a farlo, papà rientra in casa proprio quando papà sta entrando in casa.

No limits

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.