Lover in Law

Film di animazione giapponese, graficamente ben realizzato ma con una trama un po' debole. Si trova facilmente nei siti specializzati, anche con sottotitoli in italiano. Non un capolavoro ma neppure troppo male, ben fatto.

  • Genere: Hentai
  • Titolo: Aniyome wa Ijippari
  • Titolo originale: 兄嫁はいじっぱり
  • Nazione: Giappone
  • Anno: 2008
  • Durata: 2 episodi di 27 minuti ciascuno
  • Altri interpreti:

    Tsutomu Katsuragi: studente
    Mai Katsuragi: cognata di Tsutomou
    Kozue Takama: ex compagna di scuola e commessa nel negozio di Mai

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Primo episodio

Mai è una giovane mamma, il marito lavora in un'altra città e non si fa vedere per intere settimane. Oltre ad occuparsi della figlioletta e della casa gestisce anche il negozio di fiori della famiglia che si trova al piano terra della casa. Con lei vive anche Tsutomu, studente e cognato di Mai.

Per guadagnarsi l'ospitalità il giovane, quando non è impegnato con gli studi, dà una mano in negozio. Tra lui è Mai c'è una certa confidenza e Tsutomu non esista a criticare il fratello per il suo comportamento dato che sta trascurando troppo la moglie. Il lavoro è importante ma la famiglia - e in particolare la moglie - dovrebbe esserlo ancora di più.

Un giorno Mai riceve la telefonata tanto attesa: Shigeki, suo marito, finalmente tornerà a casa. Tsutomu da vero gentleman se ne va a spasso il più a lungo possibile ma quando torna a casa trova una sorpresa: il fratello ancora una volta non ha mantenuto la parola e all'ultimo momento ha detto che non poteva tornare a casa per altri impegni di lavoro, Mai delusa e frustrata si è attaccata alla bottiglia per consolarsi ed è un po' brilla.

La cognata

I due chiacchierano un po', lei è ubriaca e finiscono per baciarsi. Lei apprezza moltissimo le tette di lei, ingrossate dalla gravidanza e ancora piene di latte, Mai invece si avventa sul cazzo duro del giovane e inizia a succhiarglielo con passione, molta passione, talmente tanta che lui rapidamente le viene in bocca.
Mai ingoia tutto ma giustamente vuole qualcosa: il cazzo di Tsutomu è subito nuovamente duro e vuole godere anche lei. Il ragazzo non si tira indietro, comincia un po' di lavoro manuale e poi glielo piazza dentro, inizia a stantuffarla e la donna, in astinenza da tanto tempo, gode.

La mattina seguente si svegliano insieme e Mai è in preda ai sensi di colpa, respinge Tsutomu e gli chiede di fingere che non sia mai successo niente.

In negozio ha iniziato a lavorare come commessa la bella e rossa Kozue, altra donna piuttosto frustrata ed ex compagna di scuola di Mai, Kozue si accorge che tra i due c'è qualcosa di strano, prova a chiedere qualcosa ma poi desiste.

Mai è decisa a resistere e a non fare più niente con il cognato ma il suo desiderio è aumentato moltissimo e così ad ogni possibile occasione si masturba in casa, i suoi gemiti sono così alti che Tsutomu la sente gemere e invocare il suo nome. Quando sente che lei è al telefono lui entra nella sua stanza e inizia a toccarla, Mai riattaca ma Tsutomu pronuncia le parole magiche: lui non ti merita.
Con queste parole tutte le resistenze di Mai crollano e i due si baciano, lui prende il vibratore che lei stava usando e inizia a stimolarla fino a farla godere una prima volta, quindi i due scopano e lui le viene in faccia.

Il giorno seguente Kozue si presenta puntuale al lavoro e nota che Mai ha un'espressione strana, non c'è da stupirsi dato che ha il vibratore inserito e Tsutomu sta giocando con il telecomando; i due cercano di non farsi vedere da Kozue ma si cercano, si toccano e si baciano e la commessa li vede...

Secondo episodio

Mai e Tsutomu cominciano a fare sesso ad ogni ora e a dormire insieme. Mai è preoccupata perchè sa che Kozue li ha visti, le due donne hanno parlato e Kozue le ha confessato di essere gelosa.  Anche lei è sposata e anche suo marito è spesso assente, lasciandola insoddisfatta e quindi è invidiosa della situazione di Mai che, senza mettere a rischio il suo matrimonio, può fare un sacco di ottimo sesso con un uomo giovane e bello.

Per convincere Kozue a mantenere il segreto Mai organizza un appuntamento tra lei e Tsutomu, i due vanno in un parco acquatico e si divertono moltissimo; lui oltre al nuoto e agli scivoli apprezza moltissimo il risicatissimo bikini della donna che mette in mostra le sue enormi tette.
Dopo il parco i due vanno a cena fuori, chiacchierano, bevono un po' di vino e decidono di prolungare serata in un Love Hotel. Si spogliano e lui ammira le sue grandi tette, lei glielo succhia e gli obbedisce offrendogli una spagnola con cui lo fa godere. Tsutomu è abile e riesce a risvegliare il lato perverso di Kozue, fanno sesso per ore e quando lui torna a casa è già l'alba.

Il bikini di Kozue

Ad aspettarlo trova Mai ancora sveglia e piuttosto arrabbiata; lo rimprovera per non aver avvertito che sarebbe tornato tardi e poi lo abbraccia da dietro e gli apre la cerniera dei pantaloni, lo spoglia e comincia a succhiarglielo. Lei sa benissimo che Tsutomu ha passato la notte con Kozue ma cominciano a fare sesso e lei gli confessa di desiderarlo moltissimo. Lui inizia a giocare col suo buco del culo, prima con un dito e poi, sfruttando il succo dalla sua eccitazione, le toglie la verginità anale.

Arriva il mattino e Kozue si presenta regolarmente al lavoro mentre Tsutomu va a scuola. Kozue sta per dire a Mai di aver fatto sesso con suo cognato ma lei sa già tutto e non è gelosa ma felice per loro, Kozue ha paura di innamorarsi dello studente e così spiega a Mai di voler dare le dimissione per non stare troppo spesso vicino a lui, nel negozio di fiori ma l'amica ha un'idea migliore.

Le due donne decidono di condividere il ragazzo, in questo modo nessuna delle due rischierà di innamorarsi davvero e potranno divertirsi alla grande. Organizzano una sorpresa e al suo ritorno da scuola Tsutomu trova una bella cenetta e le due donne che lo aspettano, Kozue ha il vibratore inserito e Mai gioca con il telecomando. Le donne si avventano su di lui, la cenetta resta intatta e i tre cominciano a fare sesso in tutti i modi possibili e immaginabili inaugurando quella che promette essere una lunga stagione di soddisfazione e felicità

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.