Le bambole del Führer

Il film è distribuito anche con i seguenti titoli: Operation Sex, Salon Kiss le troie del 3° Reich. Si trova piuttosto facilmente sia in DVD che in streaming, non uno dei migliori film di D'Amato ma comunque apprezzabile, soprattutto per alcune scene di sesso anale.

  • Genere: Pornografici
  • Titolo: Le bambole del Führer
  • Titolo originale: Le bambole del Führer
  • Nazione: Italia
  • Anno: 1995
  • Altri interpreti:

    Erika Bella
    Alberto Rey
    Andrea Nobili
    Clarissa Bruni
    Cristina Valenti
    Joe Calzone: arruolatore delle SS
    Marina Perla
    Philippe Soine
    Shalima: detenuta marlene
    Silvio Evangelista
    Susanna Cantona

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Il film è ambientato nel corso della Seconda Guerra Mondiale, alcuni ufficiali delle SS vengono incaricati di selezionare alcune detenute da impiegare forzatamente nei bordelli destinati ai militari per sollevare il morale della truppa. Alle detenute viene offerta un'amnistia totale in cambio dei loro servigi per il III Reich.

I diligenti ufficiali nazisti svolgono le selezioni con cura e provano la merce prima di accettarle all'importante compito loro destinato. Nella prima scena Joe Calzone nei panni di un ufficiale delle SS mette alla prova le capacità della detenuta Marlene, è un colloquio che prevede anche una prova pratica con sesso orale e una lunghissima penetrazione anale eseguita magistralmente in varie posizioni, il facial finale certifica l'adeguatezza della detenuta.

Nella seconda scena ci sono Erika Bella e Philippe Soine che interpretano due prigionieri che approfittano di un momento di pausa per farsi una scopata durante il lavoro forzato. I due cominciano a baciarsi e a scaldarsi quando vengono sorpresi da un ufficiale delle SS che li rimprovera per qualche secondo e poi decide di buttarsi nella mischia, Erika si gusta con uguale trasporto i due cazzi per poi prenderli contemporaneamente in una doppia penetrazione.

Nella terza scena le selezioni si svolgono direttamente in infermeria dove Joe Calzone esamina rapidamente le prigioniere nude e sceglie un'altra candidata per il bordello, anche in questo caso l'esame è svolto con accuratezza e l'ufficiale nazista esamina approfonditamente tutti i buchi della prigioniera.

Le bambole del fuhrerAnche i soldi necessari alla gestione del casino vengono reperiti (naturalmente sequestrandoli ad oppositori del regime) e quindi il bordello può cominciare l'attività, sotto l'attenta supervisione della Gestapo. L'infaticabile Joe Calzone si reca nella casa ad effettuare gli ultimi controlli e si scopa la prima puttana ritenuta pronta a svolgere i suoi compiti; alla preliminare leccata di figa iniziale seguono e scopata e l'immancabile penetrazione anale e facial finale.

L'ultima scena hard del film è una confusa sequenza di scopate in cui le puttane, finalmente ben vestite con tanto di calze di nylon si scopano tutti i nazisti del film.

Un proclama trasmesso radiofonicamente avverte che Hitler si è suicidato, la guerra è finita. I nazisti si suicidano mentre le puttane, finalmente libere, se ne vanno. La loro missione è terminata.

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.