Cinquanta sfumature di grigio

Tratto dall'omonimo libro anche il film è stato un successo planetario, tra i suoi - scarsi - meriti quello di aver portato al cinema un impressionante numero di spettatori normalmente non interessati all'erotismo

  • Genere: Erotici
  • Titolo: Cinquanta sfumature di grigio
  • Titolo originale: Fifty Shades of Grey
  • Nazione: Stati Uniti
  • Anno: 2015
  • Durata: 129 minuti
  • Regia: Sam Taylor-Johnson
  • Altri interpreti:

    Dakota Johnson: Anastasia Steele
    Jamie Dornan: Christian Grey
    Jennifer Ehle: Carla May Wilks
    Eloise Mumford: Katherine Kavanagh
    Victor Rasuk: José Rodriguez
    Luke Grimes: Elliot Grey
    Marcia Gay Harden: Grace Trevelyan Grey
    Rita Ora: Mia Grey
    Max Martini: Jason Taylor
    Callum Keith Rennie: Raymond Steele
    Andrew Airlie: Carrick Grey
    Dylan Neal: Bob Adams

  • Film correlati: Cinquanta sfumature di nero

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Il film è uno dei successi commerciali più grandi di sempre, ha incassato cifre inusitate per il genere erotico e la cosa non stupisce più di tanto se si considera l'incredibile successo che ha avuto il libro da cui è tratto.

Il film è una vera schifezza, il pubblico andava a vederlo senza vergognarsi (e questo è un punto a favore della pellicola) ma nella trasposizione cinematografica sono riusciti a distruggere anche quanto c'era di buono nel libro. Per riuscire a vederlo tutto ho dovuto fare tre tentativi dato che tutte le volte finivo per addormentarmi.

50 sfumature di grigio (il libro) ha avuto un successo planetario ed è stato apprezzato soprattutto dalle donne, almeno inizialmente. Chi non capisce il motivo probabilmente non lo ha letto il libro ma è piuttosto facile colmare questa lacuna, proviamo ad esaminare Christian Grey da un punto di vista prettamente femminile:

  • E' giovane
  • E' bellissimo
  • E' sfacciatamente ricco, ma non una cosa da aragoste e champagne, parliamo di elicotteri privati e la possibilità di considerare il lavoro un hobby per 100 generazioni a venire
  • A letto è un drago e fa impazzire la giovane e inesperta protagonista
  • Pur avendo avuto esperienze sessuali precedenti estreme si innamora sinceramente di Anastasia

Christian ha in sè tutte quelle caratteristiche che la maggior parte delle donne vorrebbe in un uomo: è un po' principe azzurro e un po' Dracula, ha i soldi di zio Paperone e scopa come Rocco Siffredi, è bello come un tronista e dedica tempo e attenzioni alla protagonista.

E Anastasia? Ecco lei sembra essere progettata per agevolare il processo di immedesimazione di qualunque donna: è vergine (all'inizio del film) ma il sesso le piace, come dire che non ha ancora trovato l'uomo giusto. E' bella ma non troppo, non è ricca ma non è neppure povera, è intelligente senza essere geniale... praticamente una persona qualsiasi, potrebbe essere la nostra vicina, la nostra collega o la nostra compagna di scuola.

Anastasia sottomessa

Cosa c'è di così morboso nel film? C'è tanto sesso, non esplicito ovviamente ma spiegato chiaramente. E non è il solito sesso dato che Christian ha dei gusti un po' particolari che Anastasia apprezza, parliamo di dominazione e sottomissione, fruste, manette, lacci e parecchi attrezzi di bondage professionale.
Questo tipo di sesso piace a tutte le donne? Ne dubito fortissimamente ma che riesca a incuriosire la stragrande maggioranza del pubblico femminile... ecco, questo mi sembra estremamente probabile.

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.