Beautiful Teacher in Torture Hell

Classico Pinku Eiga mescola una trama con un po' di suspense e molto sado maso. Ovviamente non ci sono scene di sesso mostrato esplicitamente, nonostante questo è un film apprezzato da molti anche in occidente, sia per la tensione erotica della trama, sia per la bellezza della protagonista, dotata di un paio di tette di assoluto rispetto.

  • Genere: Erotici
  • Titolo: Beautiful Teacher in Torture Hell
  • Titolo originale: Oniroku Dan: Bikyoshi jigokuzeme
  • Nazione: Giappone
  • Anno: 1985
  • Durata: 82 minuti
  • Regia: Masahito Segawa
  • Altri interpreti:

    Ran Masaki: Noriko Saotome / insegnante di Kendo
    Seiichirô Fukuyama: Sagawa
    Nobutaka Masutomi: Morita
    Saori Mizuno: Yuki Tanokura studentessa
    Hiroshi Nawa: Satoshi Tanokura preside della scuola e padre di Saori
    Takahiro Nosaka: Ooki
    Izumi Shima: Saeko Okazaki amica di Noriko

Attenzione! Il seguente sommario contiene spoiler.

Noriko Saotome è una giovane insegnante di Kendo, l'arte della spada giapponese, grazie all'aiuto della sua amica Saeko ha trovato lavoro in un liceo di un paesino sperduto nella campagna giapponese. Contenta dell'opportunità prende il treno e al suo arrivo trova l'amica che è venuta a prenderla in macchina, lungo il tragitto succede un imprevisto, l'auto con le due donne viene bloccata da tre giovani delinquenti che provano a violentarle.

Noriko sfodera la sua spada di bambù e riempe di mazzate due degli assalitori, nel frattempo un testo è riuscito a penetrare Saeko ma non riesce a concludere: l'insegnante di Kendo gli fa capire a bastonate che non è questo il modo di comportarsi.

Il giorno seguente Noriko va a scuola e svolge la sua prima lezione in classe, sotto l'attento sguardo del preside che controlla lo svolgimento, la professoressa comincia a così a conoscere i suoi studenti e in particolare Yuki Tanokura, una ragazza (nipote del preside) che sembra attenta in particolare riguardo alle tematiche che riguardano il sesso, un certo tipo di sesso. In una pausa tra le lezioni Noriko conosce anche il bidello - factotum della scuola, un personaggio quanto meno ambiguo.

Alla lezione di Kendo in palestra la professoressa Saotome si trova molto più a suo agio, con i bastoni ci sa proprio fare. Con una scusa viene attirata da Yuki in un magazzino dove viene colpita alla testa a tradimento e al suo risveglio si ritrova nell'infermeria della scuola, Noriko capisce subito che è successo qualcosa di strano perchè Yuki dice di non sapere niente di quanto accaduto e vede sui suoi polsi dei segni  lasciati da una corda, chiara prova del fatto che mentre era svenuta è stata legata ed è successo qualcosa.

Saeko la invita a passare la notte da lei, per rilassarsi dopo lo stress subito. A cena le due insegnanti parlano di una loro conoscenza, un certo Takashi che è morto tempo prima. Fanno il bagno insieme e Saeko sottopone Noriko a un vero e proprio interrogatorio, si capisce così che questo Takashi era il fidanzato di Saeko e che l'ha lasciata quando era incinta, Saeko accusa Noriko sia di averle rubato il fidanzato sia di averne causato la morte.

Durante la notte Noriko viene svegliata da strani rumori, esce dalla casa e vede Saeko in un ripostiglio legata e appesa con delle corde mentre il bidello della scuola la stuzzica con un vibratore, all'inizio pensa che sia vittima di violenza ma poi capisce che è assolutamente consenziente e che apprezza moltissimo le attenzioni e l'uccello del laidone, i due amanti si accorgono di essere osservati.

Il giorno seguente a scuola Saeko e Noriko si ignorano e durante la lezione il bidello consegna alla professoressa di Kendo una lettera che contiene delle fotografie in cui lei è ritratta nuda e legata, scattate evidentemente mentre era svenuta per ricattarla. Noriko prova a chiedere spiegazioni a Yuki dato che è stata lei ad attirarla nell'imboscata del giorno prima, la studentessa dice di essere stata costretta dal gruppo di bulletti della città, gli stessi che avevano provato a farle la festa di benvenuto. L'insegnante deve recarsi la sera stessa nella palestra di Kendo se non vuole che le suo foto oscene vengano diffuse.

Obbedendo suo malgrado alle istruzioni Noriko si reca a notte fonda in palestra dove trova la banda di bulli al gran completo e Yuki, legata a un palo. I membri della gang spiegano le condizioni per la liberazione della studentessa e la restituzione dei negativi, un combattimento in cui la professoressa deve combattere nuda, protetta dall'armatura ma senza vestiti.

L'insolito duello di Kendo
Nel primo scontro la professoressa Saotome riempe di legnate il primo avversario, anche il secondo riceve una robusta dose di bastonate ma poi il capo delle gang si stufa del gioco e passa all'azione e i delinquenti violentano la donna dopo averla penetrata con un bastone del kendo. Mentre i ragazzi si fanno a turno la professoressa un altro riprende tutto con una videocamera, il ricatto è solo all'inizio.

Nei giorni seguenti Noriko prova a comportarsi come se niente fosse successo, viene invitata a cena da Yuki e dal preside il quale a tavola le chiede se le è piaciuto sentire il bastone del kendo su per il culo. L'invito era una trappola e tutte le carte vengono messe sul tavolo, il preside è a capo di un'organizzazione che si diverte a manipolare le persone, in casa ci sono anche il bidello e i membri della giovane gang. Ovviamente durante la cena Noriko è stata drogata e al suo risveglio si ritrova legata e appesa al soffitto.
Il bidello la pesta un po' e poi la costringe a fargli un pompino, Noriko è un osso duro e sul più bello glielo morde. Le resistenze della professoressa non fanno altro che eccitare ancora di più il preside che è regista e spettatore delle torture cui la donna viene sottoposta.

Noriko riesce a sciogliere parte delle corde, tutta nuda e parzialmente legate prova a fuggire dalla casa e in mezzo alla campagna incontra Saeko e scopre così che anche la presunta amica è parte del gruppo. La professoressa viene riportata nella casa e le torture ricominciano, concentrandosi soprattutto sull'ano dell'insegnante.

Il giorno seguente la vita continua, Saeko ha avuto la sua vendetta e, soddisfatta, lascia la città. Noriko sembra ridotta ad una bambola priva di volontà ed è diventata il gioco sessuale di Yuki.

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.